Everspace – Provata la versione per Playstation 4

Il modello di gameplay è molto semplice. Avanzeremo per una serie di macro livelli che conterranno diversi stage a scelta libera. Il tutto creato proceduralmente.

Nuovi, vecchi salti spaziali

everspace meniacEverspace è stato rilasciato nel 2017 per Pc Windows, Pc Linux, Mac Os e XBox One dall’ indipendente Rockfish Games. Ad un anno di distanza sta per sbarcare su Playstation 4. Noi di Meniac! abbiamo avuto l’ opportunità di spolpare questa ” Stellar Edition “, in uscita il prossimo 26 maggio, e pertanto vi raccontiamo che impressione ci ha fatto.

Everspace è uno space shooter dalla componente roguelike. Incarna lo spirito dei vecchi arcade 2D a scorrimento trasportando e ampliando il gameplay in spazi 3D con tanto di routine procedurali durante un viaggio completamente single player.

Lo spazio … e che spazio.

A livello visivo il gioco è molto appagante. Non abbiamo chissà quale rifinitura dei modelli poligonali ma l’ essenzialità delle forme basta a creare un mondo di gioco bello da vedere e molto credibile. Asteroidi, relitti spaziali, grandi navi nemiche, pianeti, nebulose.

everspace meniacC’è tutto quello che serve per fare da sfondo ad una danza fatta di esplosioni e velocissime manovre. Potremo anche cambiare la visuale da prima a terza persona a nostro piacimento durante il gioco; personalmente la visuale che preferisco è quella in prima persona senza alcun dettaglio della cabina di pilotaggio, visuale full-details che permette di godere a pieno dell’ universo di gioco.

Il modello di gameplay è molto semplice. Avanzeremo per una serie di macro livelli che contengono diversi stage. Il tutto creato proceduralmente. Per saltare da un settore all’ altro avremo la necessità di raccogliere combustibile e materiali. E mentre saremo alla ricerca di risorse dovremo vedercela con le forze nemiche che faranno di tutto per farci esplodere in mille pezzi. Ed è qui che Everspace da il meglio di se. I comandi sono pochi e molto facili da padroneggiare ed è immediato tuffarsi nell’ azione grazie anche ad un brevissimo ma più che sufficente tutorial.

Dopo pochi minuti già avremo il pieno controllo della nostra astronave. Questo dona al gioco quel sapore arcade che tanto mi piace. Combattendo otteremo power up, che saranno però momentanei e non permanenti. Quindi ogni volta che scambieremo un’ arma perderemo la precedente e così via ( anche questo è un modello riferito agli arcade anni ’90 ). Saranno reperibili anche nuovi progetti per le armi e risorse utili all ‘upgrade delle attrezzature.

Ma ciò che più mi piace di Everspace è la sua natura punitiva da roguelike puro. Avremo una sola vita, una soltanto. Ogni volta che la nostra navicella cadrà sotto i colpi dei nemici dovremo ricominciare il nostro cammino dall’ inizio. Non esitono checkpoint o punti di respawn. Si ricomincia. Punto.

Stessante? No. Avvincente.

everspace meniacOgni volta che verremo sconfitti avremo la possibilità di migliorare la nostra attrezzatura spendendo crediti; potremo anche creare nuove armi o potenziare le esistenti investendo risorse.

In questo caso, a differenza dei power up che saranno reperibili, gli upgrade saranno persistenti e utilizzabili fin dalla prossima run. Questa gestione permette di cucire attorno al player la propria astronave, quella più adatta al proprio stile di gioco.

Everspace mette a disposizione 3 navicelle differenti che presentano caratteristiche uniche ma soltanto una sarà disponibile all’ inizio. Le altre due andranno sbloccate investendo molti crediti guadagnati con il sudore ingame.

 

everspace meniac

 

 

 

 

Morendo s’ impara

Sarà fallendo miseramente che avremo sempre via via più chiara la strada da seguire. Ogni settore che visiteremo sarà sempre differente dalla volta precedente prospettando scelte esplorative più o meno azzardate prima di effettuare il necessario salto verso una nuova zona.

Anche raccogliere materiali risulterà fondamentale quindi il compulsivo tentare di avanzare senza dedicarsi al minimo farming porterà a morte certa. In alcuni stage poi avremo alcune condizioni da soddisfare e non mancheranno anche incontri in pieno stile boss fight.

everspace meniacIl gioco presenta tre livelli di difficoltà : facile, normale, difficile.

Quello che mi sento di raccomandare è di inziare a livello facile, nonostante le risorse guadagnate saranno molto minori, perchè già a livello normale il gioco risulta crudele e nelle primissime fasi saranno più le volte che vedremo esplodere la nostra astronave piuttosto che riuscire a fare progressi tangibili. Comunque sia il livello si potrà cambiare all’ inizio di ogni nuova run permettendo così d’ immergersi nella vera esperienza che il titolo propone una volta che avrete metabolizzato bene il modello di gameplay.

Il gioco si è sempre comportato egregiamente. Non ho mai riscontrato cali pesanti di frame e nemmeno bug di sorta. Everspace scorre via che è un piacere.

Anche la storia risulta essere interessante da seguire anche se non c’è una profondità tale da fare appassionare il player all’ evolvere degli eventi. Il nostro percorso viene raccontato tramite filmati organizzati per sketches, un modo gradevole di raccontare.

Segnalo inoltre la bellissima colonna sonora composta da 60 brani, la quale è compresa nella Stellar Edition assieme all’ espansione Encounters che propone altre missioni, sfide, navicelle e un tema per la dashboard della nostra PS4.

Mi sento di consigliare il gioco a tutti coloro che stanno cercando uno shooter spaziale con gli attributi, dove qualsiasi forma simulativa lascia spazio all’ azione sfrenata.

Finora il miglior “shooter roguelike sci-fi” in circolazione per Playstation 4.

 

everspace meniac everspace meniac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *