Wizard of Wor, sci-fi, fantasy e horror anni ’80

wizard of wor meniac spriteLa sua atmosfera fanta-horror è perfetta e il modello di gameplay, seppur molto semplice e rudimentale, regala tanta soddisfazione e divertimento.

 

Il Mago di Wor

Wizard of Wor è un altro gioco su cui ho speso diverse ore della mia vita. Uno shooter che arrivò in versione casalinga dopo la pubblicazione arcade da parte di Midway nel 1980. Il titolo fu pubblicato per diversi sistemi quali Commodre 64, Atari 2600/5200, e la famigia di Atari 8bit.

Io avevo il gioco per C64 con il titolo di ” Il Mago” in una compilation su cassetta. Solo molti anni più tardi scoprii il vero nome del gioco.

Wizard of Wor meniacWizard of Wor è un gioco dall’ aspetto primitivo, come è lecito aspettarsi dai giochi dei primissimi anni 80. Vestiremo i panni di una sorta di cacciatore/avventuriero futuristico chiamato Worrior intento nello sgominare ondate di mostri all’ interno di dungeon a schermata fissa.

Per superare ogni livello bisognerà fare fuori tutti i mostri che lo popoleranno. Di tanto in tanto comparirà anche l’ incappucciato Mago di Wor che potremo colpire con il nostro raggio. Ma non sarà un’ impresa semplice perchè il perfido mago si teletrasporterà velocemente da una parte all’ all’altra del labirinto e quindi per abbatterlo saranno necessari un buon tempismo e un pizzico di fortuna.

Tornando ai mostri, che hanno nomi assuri come Burwor, Garwor, Thorwor, avremo a che fare con bestie disumane dalle forme bizzarre a metà tra l’ insetto e il predatore animale. Questi si muoveranno in giro per lo stage, alcuni a volte spareranno. Ma la cosa che li renderà temibili sarà la velocità. Infatti con il passare dei secondi diventeranno sempre più veloci fino a diventare impossibili da prevedere e colpire. Inoltre spesso, una volta eliminati tutti i mostri, potrebbe fare la sua comparsa un Worluck, un mostro che donerà un buon punteggio ma che se non verrà abbattuto in un certo limite di tempo scapperà.

Se a questo aggiungiamo un modello di controllo “classico” degli arcade anni ’80, dove il personaggio si muoverà in modo piuttosto rigido seguendo una schema a caselle, e uno sparo limitato nel senso che non avremo mai colpi multipli ma soltanto un proiettile alla volta, capite bene che sarà necessaria una buona dose di strategia contestualizzata al modello di gameplay proposto.

Wizard of Wor meniac Wizard of Wor meniac

 

 

 

 

 

 

Dungeon che vai, dungeon che trovi

I dungeon cambieranno sensibilmente con il nostro avanzare. Troveremo via via dungeon con meno pareti, dungeon che forniscono un bel ” Double Score ” fino ad arrivare al dungeon principe chiamato “The Pit”, ovvero uno schema senza alcun muro denso di temibili mostruosità. I livelli principali sono 25 ma una volta terminati ne seguiranno altri, e altri ancora in una discesa nell’ abisso senza fine.

Graficamente siamo ai minimi livelli. I muri dei dungeon hanno tutti lo stesso colore ( blu) e i mostri si dividono in rossi, blu e gialli, eccezion fatta per Worluk che è giallo e viola. Le animazioni del protagonista e dei mostri sono limitatissime.

Wizard of Wor meniacA livello sonoro invece siamo su buonissimi livelli. Seppur non essendoci alcuna musica di base gli effetti sonori sono ottimi. Adoro l’ effetto dello spawn dei nemici come adoro i suoni metallici e incessanti che riempono le orecchie giocando. Non parliamo poi delle battute d’ organo random… azzeccatissime. L’ insieme di suoni è perfetto e crea la giusta atmosfera claustrofobica che un gioco del genere tende a proporre.

Altra caratteristica che rende questo titolo un cult è il comparto multiplayer. Giocando in due si potrà decidere in qualsiasi momento di uccidere l’ altro giocatore oppure cooperare. Non c’ è alcuna regola che limiti questa decisione. Tutto è lasciato in mano ai giocatori in ogni momento. Quindi s’ intavoleranno sfide all’ ultimo punteggio e partite alla ricerca del longplay più longevo e non mancheranno incidenti di percorso involontari o mascherati come tali visto che anche uccidere un altro giocatore donerà punti.

Wizardo of Wor è un gioco che riesce ancora oggi a tenere incollati al monitor. La sua atmosfera fanta-horror è perfetta e il modello di gameplay, seppur molto semplice e rudimentale, regala tanta soddisfazione e divertimento.

Questo gioco è un masterpiece che va assolutamente conosciuto e giocato. Un cult dell’ era commodore.

Augh.

Wizard of Wor meniac

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *