Loony Quest! Nella terra dei Loonies!

loony-questThat’s All Folks

 

 

Prodotto da Libellud e portato in Italia da Asmodee, Loony Quest è un party game per 2-5 giocatori, da 8 anni in su, di Laurent Escoffier e David Franck, in cui dovremo affrontare una serie di mondi strutturati per livelli con difficoltà sempre crescente, fino a doverci confrontare con boss di fine livello degni di questo nome.

Aspiranti designer!

Muniti di pennarello, dovremo affrontare una serie di mondi, per la precisione sette nel gioco base, composti da sei livelli di difficoltà ciascuno. Ogni livello è rappresentato da una scheda, la quale va posta direttamente sopra la scatola di gioco, dove saranno raffigurati tutti gli elementi dello scenario.

Avremo quindi mostri e trappole da evitare, ostacoli da aggirare, bonus da acquisire e naturalmente obiettivi da conseguire, per poter fare il maggior numero di punti possibile.

Infatti, sarà proprio la scheda di ogni livello a dirci quali saranno le condizioni per poter guadagnare punti preziosi. Le situazioni sono molteplici, dovremo disegnare una riga continua da un punto ad un altro, oppure saremo chiamati a cerchiare un particolare oggetto di scenario, oppure dovremo disegnare dei punti in zone o sopra oggetti specifici, e così via.

Una volta scelto il livello, i giocatori avranno 30 secondi di tempo, scanditi da una clessidra, per poter studiare lo scenario e “stamparselo” bene a mente. Terminato il tempo, ognuno dovrà disegnare su un foglio trasparente, il quale sarà poi sovrapposto sulla scheda dello scenario, visualizzando così i risultati conseguiti.

Ad esempio se si dovesse passare con la linea sopra un mostro o un pezzo di scenario si perderanno punti, ne potremo invece guadagnare di extra, passando sopra le varie stelline disseminate per la mappa.

Dovremo magari cerchiare determinati oggetti stando attenti a non toccare corpi estranei e così via.

Durante la partita avremo la possibilità di guadagnare anche bonus che ci aiuteranno nel nostro compito, oppure punti aggiuntivi, ma anche malus che ostacoleranno la nostra “quest”.

Alla fine dei sei livelli, il giocatore che avrà totalizzato più punti sarà il vincitore.

Il regolamento è veramente semplice e il gioco si assimila subito, quasi nemmeno la classica prima partita da beta test servirebbe. Per questo è consigliato veramente a tutti, anche a chi non sa cosa sia un gioco da tavolo.

I materiali

In questo caso il rapporto qualità prezzo è elevatissimo. I materiali sono ottimi, con le schede dei vari livelli sempre molto colorate, ispirate e piene zeppe di mostri, ostacoli, bonus, boss di fine livello e molte altro ancora.

All’interno della scatola è presente anche un pratico mega poster, dove sono visualizzati tutti i mondi e tutti i livelli quasi fosse la guida di un videogame.

Anche la scatola è sfruttata alla grande, non solo per contenere tutti i materiali, ma fungerà sia da base per gli scenari che come segnapunti. Personalmente trovo sempre lodevole che le case produttrici adottino soluzioni di questo tipo, quando possibile.

Completano i componenti naturalmente i pennarelli per disegnare e i tamponi per cancellare, vari token divisi tra bonus, malus e degli eroi.

Conclusioni

Loony Quest è arrivato sul nostro tavolo così, quasi per caso, senza grandi aspettative. In realtà si è rivelato un party game veloce e simpatico, che ha saputo strapparci non poche risate.

Naturalmente il target di Loony Quest è giovanile, ma vi assicuro che anche gli adulti si divertiranno, soprattutto se giocato con i propri figli ( ai miei è piaciuto parecchio!, ndr ).

I mondi da completare sono in totale sette più qualche bonus ed essendo ognuno di essi suddiviso in sei livelli, la longevità, per questo tipo di prodotto è assicurata anche grazie ad una notevole rigiocabilità.

Infatti vi capiterà di voler ri giocare un mondo o anche solo un livello, per poter conseguire il punteggio massimo consentito.

Il grado di sfida è notevole, a parte i primissimi livelli del primo mondo, ho notato che poi ci si dovrà impegnare un bel pò se si vorrà portare a casa la “pagnotta”.

Ci è piaciuto talmente tanto che ne abbiamo preso subito l’espansione, Loony Quest: The Lost City. Questa aggiunge, per un prezzo veramente irrisorio, ben altri cinque mondi, aggiungendo anche meccaniche nuove come scorciatoie segrete ad esempio, una piramide in 3D da applicare al tabellone e ulteriori token bonus/malus. Consigliatissima per poter aumentare la longevità al gioco.

“That’s All Folks”

magic merchant banner_acquisto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *