Agricola: Family Edition – Esperienza e sensazioni

Cow-iconDi fatto nella sua semplicità il meccanismo risulta molto stimolante.

 

 

Giocatori si nasce, contadini si diventa!

Agricola: Family gamesBenvenuti Meniac! del gioco ad un’altra recensione, quest’oggi dedicata ad un titolo espressamente pensato per famiglie, che ha il compito di “avviare” casual gamer e neofiti del genere verso quelli che sono comunemente etichettati come german games.

Stiamo parlando di Agricola: Family Edition, il gioco di piazzamento lavoratori per eccellenza, da 1-4 giocatori per una durata di 45’~ (fate pure 1 h e mezza va, n.d.r.) per 8 anni in su distribuito dalla uPlay.it edizioni.

Come al solito, la presente recensione non vuole insegnarvi a giocare, per quello c’e’ il sempre buon vecchio manuale. Vuole essere più che altro, un sunto delle sensazioni e delle considerazioni personali che ho riscontrato giocando, soprattutto con i miei figli…d’altronde il gioco l’ho comprato per loro…

Un po’ di storia…in breve

Agricola: Family gamesIl gioco è un’evoluzione del suo fratello maggiore Agricola, di cui ne condivide la meccanica di base e molte delle regole, semplificandone, invece, altre, al fine di rendere l’esperienza meno ostica e maggiormente fruibile proprio dall’utenza per cui è pensato, cioè famiglie e giovani boardgamers in erba.

Partorito dalla mente di Uwe Rosenberg, una specie di Jimi Hendrix del boardgame nel lontano 2007, l’originale Agricola è forse il boardgame per eccellenza, sicuramente il più famoso e giocato, peraltro tradotto in numerose lingue.

Ne seguirono successivamente numerose ristampe, espansioni, varianti per soli due giocatori e materiale vario di tutti i tipi.

Successivamente, nel 2013 venne prodotto un nuovo gioco, Caverna: The Cave Farmers considerato universalmente un’ Agricola 2.0 (il che non è proprio così, n.d.r.), che aggiunge a quello che è il gameplay di base tutta una serie di meccaniche legate proprio alla gestione della caverna, vera novità di questa edizione.

Di cosa si tratta

In Agricola: Family Edition lo scopo del giocatore è totalizzare il maggior numero di punti possibile: in che modo? Allevando animali, coltivando campi, migliorando la propria abitazione, allargando la propria famiglia, in pratica, mandando avanti una fattoria a tutti gli effetti, il tutto, cercando di non morire di fame.

Agricola: Family gamesCome già anticipatovi, questa edizione è pensata per far giocare le famiglie in tutta gioia e serenità. Si perchè Agricola (il fratello maggiore, n.d.r.), tende a togliervi veramente i sentimenti.

Durante tutta la partita, aleggia sempre sovrana quella sensazione di non riuscire mai a raggiungere l’obiettivo che vi siete prefissati a causa del tempo che scorre impietoso o per una scelta sbagliata che rischia di compromette i vostri sforzi per arrivare faticosamente fino in fondo.

Devo dire che nella sua seconda edizione, molto è stato migliorato per mitigare questa sensazione, rendendo l’esperienza di gioco più scorrevole e meno opprimente.

Il compito di noi moderni contadini sarà quello di gestire al meglio la nostra fattoria. Saremo chiamati ad allevare svariati tipologie di animali quali cinghiali, mucche e le immancabili pecore, previo aver costruito pascoli e stalle abbastanza capienti da poterli contenere.

Sarà necessario coltivare la canapa, il grano per sfamare i componenti della nostra famiglia la quale, nei turni avanzati, si potrà espandere con figli che ci aiuteranno a sopravvivere.

Potremo inoltre collezionare legno e mattoni per costruire un riparo sempre più confortevole per i nostri parenti, oppure strutture specifiche che ci faranno guadagnare punti alla fine della partita o ci permetteranno di trasformare vegetali e animali in cibo per la nostra sussistenza.

Giovani braccia strappate all’agricoltura…

Sulla scatola di Agricola: Family Edition è indicata un’età da 8+ e devo dire che concordo in pieno con il target anagrafico.

Ho fatto già diverse partite con i miei figli, 8 e 4 anni e devo dire che si sono sempre divertiti applicando di fatto le regole in tutto e per tutto, senza sconti, scorciatoie o “vabbè per stavolta fai pure”.

Agricola: Family gamesA onor del vero, devo dire che a questa età non è che giochino proprio per accumulare punti mettendo in atto chissà quali strategie, anche perchè il gioco, essendo una semplificazione, non ne permette di molte.

Però, nelle varie partite hanno sempre seguito una loro logica, anche variando leggermente il modo di giocare da partita a partita, dimostrazione questa che il gioco li aiuta a pensare ma soprattutto a ragionare.

Il gioco ti costringe anche a una, seppur leggera, pianificazione delle mosse da effettuare per prime. Ad esempio per allevare le mucche devi prima costruire il pascolo, il quale, per essere acquistato, necessita di legna e così via.

Di fatto nella sua semplicità il meccanismo risulta molto stimolante perché poi i ragazzi sono portati a dover contare, aggiungere, sottrarre e dividere per tutta la partita, quasi come fosse, passatemi il paragone, un compito, un problema di scuola ma molto più divertente.

Per esempio mi viene in mente la fase di raccolto in cui si devono sfamare i componenti della famiglia. Ecco la domanda che faccio sempre ai miei “bacarospi”; avendo tre persone in casa, sapendo che ognuna per essere sfamata richiede 2 unità cibo, quanto cibo ti serve per non morire di fame? (sempre in tono giocoso ovviamente, n.d.r).

Vi assicuro che è un bell’esercizio per loro.

Il 4 anni è un allevatore massivo di cinghiali e mucche, alla fine della partita si ritrova sempre con 7.000 capi. La più grande invece, 8 anni, già è più coscienziosa, cerca sempre di migliorare le stanze della casa, mettere su famiglia e coltivare grano per poterla sfamare.

Come dicevo poc’anzi, pur non permettendo molte scelte a livello strategico, lascia ai ragazzi una certa libertà di giocare come gli pare senza essere mai frustrante, nemmeno quando sono costretti a dover scegliere un’ altra azione perchè il primo giocatore ci ha posizionato il proprio meeple prima di loro.

Meeple, animeeples and vegemeeples!

Agricola: Family gamesDevo dire che sono stato un fan di agricola già dalla primissima partita, quindi quando è uscita questa edizione che mi avrebbe permesso di giocare anche con i miei figli, non ho esitato un attimo a recuperarla.

In questo caso l’acquisto è obbligatorio, anche per il fatto che per poco meno di 30,00€ vi ritroverete una scatola pesante e piena zeppa di materiale in legno quali, mucche, cinghiali, pecore, grano, canapa, legno, mattoni, stalle, allevatori, svariati tokens di tutti i tipi tra cibi, segnalini vari, campi, pascoli, senza contare una plancia di gioco comune bella grande e colorata.

Il gioco è per 1-4 giocatori, l’ho personalmente giocato in tutte le variabili e devo dire che forse in tre rende al meglio. Si ha tutto il tempo necessario per preparare la propria mossa senza mai attendere troppo il proprio turno.

L’evoluzione della specie

Agricola: Family gamesDopo aver giocato per qualche anno al suddetto gioco, sarà inevitabilmente necessario passare a qualcosa di più complesso e articolato.

A questo punto non avrete che da scegliere se cimentarvi con Agricola (l’originale e unica seconda edizione, n.d.r.) oppure con Caverna: The Cave Farmer, tutti tradotti in italiano, anche se la lingua non è poi così presente.

Entrambi sono estremamente validi ma con le dovute differenze, magari sarà l’ occasione per fare un bel confronto tra i due quanto prima.

“Impara nella semina, insegna nel raccolto, ed in inverno godi”

[ W. Blake ]

4 pensieri riguardo “Agricola: Family Edition – Esperienza e sensazioni

  • Avatar
    Aprile 10, 2019 in 9:47 pm
    Permalink

    Visto che è stata realizzata la versione family di Agricola, sarebbe interessante anche una versione di “Caverna per famiglie” o perlomeno, una edizione di 4 giocatori (più economica!!) così come è stato fatto per Agricola che è passata da 7 a 4 giocatori.

    Risposta
    • Francesco Soccolini
      Aprile 10, 2019 in 11:34 pm
      Permalink

      Ciao, c’è però da dire che di Caverna è stata pubblicata la versione per due giocatori ad un prezzo abbordabilissimo ( Cava vs Cava ). Di certo una versione family non guasterebbe .

      Risposta
  • Avatar
    Aprile 13, 2019 in 9:12 pm
    Permalink

    Ciao. Cava vs Cava è per 2 giocatori. Inoltre non sono presenti gli animali. Agricola family invece è perfetto perché è semplificato ma completo. Manca solo la pietra e la zucca. Mia moglie preferisce questa versione rispetto Agricola “grande”, soprattutto perché ci sono troppe carte da gestire! Ritengo perciò che una versione Caverna family sarebbe interessante, ma andrebbe benissimo anche una versione di Caverna originale, ma per 4 giocatori. In questo modo il prezzo si dimezzerebbe e incentiverebbe potenziali acquirenti. Sarebbe anche una intelligente operazione di mercato perché, con il minimo sforzo, si potrebbero avere maggiori vendite! Io ho entrambe le versioni di Agricola e sono in attesa che esca (speriamo!) Caverna per 4 giocatori! Qualcuno ha per caso il cell. di Uwe Rosenberg?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *