Tra le più grandi delusioni su Amiga: Out Run

outrun amiga meniacU.S. Gold è riuscita in quello che pochi altri avrebbero mai potuto fare ad un masterpiece del genere, creare un completo disastro.

Era il 1986 …

outrun amiga meniacÈ un dato di fatto che Out Run sia il più famoso arcade racing della storia dei videogames. Il famosissimo game designer Yu Suzuki ha creato giochi immortali e Out Run è uno di questi.

Un videogames che al tempo della sua comparsa nelle sale giochi di tutto il mondo fece man bassa di moneta impoverendo le tasche degli avventori ( 1986 ). Cosa rendeva speciale Out Run ?

Il concept di gioco era semplice ma geniale. Una corsa a tutto gas suddivisa in 5 stage completabili in un certo lasso di tempo a bordo di una Ferrari Testarossa con accanto una bella biondona. Gli scenari potevano essere scelti una volta arrivati al bivio di fine stage portando così il player ad intraprendere soluzioni differenti di percorso per arrivare al tanto agognato traguardo.

outrun amiga meniacAggiungete una fluidità che non era mai stata vista fino al quel momento, un ottimo livello di dettaglio, tre diverse tracce musicali da scegliere prima di accendere il motore e un cabinato che avvolgeva completamente il giocatore… voilà …

Visto l’ enorme successo riscosso dalla versione arcade non mancarono da li a poco le varie conversioni per i sistemi casalinghi ed ecco quindi che Out Run approdò su una miriade di sistemi tra il 1987 e il 1989 ( e poi a seguire negli anni a venire  n.d.r. ). La mia aspettativa più grande era su Amiga, sistema che aveva tutte le carte in regola per ospitare una conversione con i fiocchi.

Mi aspettavo una versione da sballo dove tutta l’ adrenalina che il buon cabinato ti faceva scorrere in corpo fosse in qualche modo sintetizzata e riproposta. Alla fine è quello che un gioco come Out Run deve cercare di trasmettere.

Ma quando riuscii a metterci le mani sopra … ( sad story )

U.S. GOLD … perchè ?

U.S. Gold è riuscita in quello che pochi altri avrebbero mai potuto fare ad un masterpiece del genere, creare un completo disastro.

Goutrun amiga meniacìa all’ inizio il selezionare le iconiche musiche da un anonimo menù a tendina piuttosto che dallo stereo dell’ auto mi fece capire che qualcosa non quadrava. Ma il dramma vero e proprio si consumò al momento di iniziare a spingere sull’ accelleratore.

Out Run per Amiga ha un frame rate ridicolo, talmente ridicolo che il tutto si muove sempre in maniera scattosa e mai fluida. Pertanto addio sensazione di velocità e di conseguenza addio adrenalina.

Non parliamo poi della gestione della nostra Ferrari. Lo sterzare è lento e se lo associamo ad un punto di vista posteriore molto basso non permette di poter gestire al meglio curve impegnative ed ostacoli.

outrun amiga meniacQuesta conversione non si salva nemmeno sotto l’ aspetto grafico. La paletta di colori è completamente errata. Gli sprite sono mal disegnati e troppo grossolani. Inoltre sono posizionati troppo distanti tra loro minando in modo pesante la sensazione di velocità e profondità.

Concludo tornando a menzionare le musiche. Chiunque abbia giocato Out Run si ricorderà i motivi principali delle immortali Splash Wave, Passing Breeze e The Magical Sound Shower.

Con questo vorrei sottolineare quanto il lato musicale non era cosa da poco e sarebbe stato opportuno lavorarci in maniera oculata. Ma non fu così e una volta che il gioco iniziava a far “scattare” i primi sprites ci si rendeva subito conto che anche in questo caso ogni speranza sarebbe stata vana in quanto le celebri tracce erano state ricreate utilizzando dei campioni sonori di bassissima qualità rovinando così le straordinarie composizioni.

Statene alla larga

In questa conversione, oltre al brand, non c’ è nulla di Out Run, nulla. Un gioco che ha lo spessore di un foglio di carta bruciato, come bruciata fu l’ occasione di portare su Amiga in modo degno un must dei videogiochi.

Peccato… ci avevo creduto …

2 pensieri riguardo “Tra le più grandi delusioni su Amiga: Out Run

  • Avatar
    Settembre 15, 2018 in 12:49 pm
    Permalink

    io ricordo con terrore quella sul c64, ma ovviamente c’erano tutte le giustificazioni del caso

    Risposta
    • Francesco Soccolini
      Settembre 15, 2018 in 1:34 pm
      Permalink

      E comunque sia, avendole giocate entrambe, posso assicurarti che la versione per C64 era più fluida e scorrevole di quella per amiga, e anche i dettagli erano “mossi” in maniera migliore.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *