Connect 5, strizzacervelli da tavolo!

Pensa, muovi e connetti!

 

Di cosa si parla?

Pensa, muovi e connetti!

Questo è il motto di Connect 5, gioco prodotto da Back2Brain ( designer: Giangiacomo Borghese ) e distribuito da Dal Tenda, in cui da 2 a 5 giocatori, dovranno “scervellarsi” per totalizzare il maggior numero di punti e vincere così la partita.

Abbiamo avuto il piacere di provare Connect 5 al Play di Modena direttamente con i ragazzi di Back2Brain allo stand Dal Tenda, i quali ringraziamo per la simpatia e l’ospitalità.

Se avete avuto modo di provarlo a Modena o se ne avete visto qualche immagine in giro per la rete, stiamo parlando di un astratto, al pari della dama, del filetto o del tris, giochi a cui si ispira Connect 5.

La cosa che infatti colpisce subito è il tabellone, su cui è riportato il reticolo di gioco, quasi come fosse in effetti il gioco del filetto, ma molto, molto più intricato e complesso.

In effetti ricorda molto un circuito stampato per come è raffigurato, graficamente semplice ma allo stesso tempo anche accattivante e stimolante se vogliamo.

Il tabellone inoltre, è a doppia faccia, su un lato ci sarà il percorso standard contrassegnato dalla lettera B, più semplice, mentre sull’altro lato avremo la possibilità di giocare un percorso molto più complesso e articolato, lettera A.

Come si gioca

Potremo giocare Connect 5 in due modalità : fare una partita rapida e cioè un solo round secco oppure svolgere più round in base al numero di giocatori, 2 round in due, 3 round in tre ecc. ecc. In ogni caso, sia che stiamo svolgendo un round singolo o multiplo, questo finirà quando un giocatore avrà realizzato Connect 5, cioè avrà messo in fila consecutivamente, connettendole, 5 pedine del proprio colore.

Durante il nostro turno, avremo a disposizione 25 pedine differenti sia per colore che per forma, così non avremo alcun modo di sbagliarci con quelle dei nostri avversari, con le quali dovremo cercare di fare punti, ma in che modo?

Come detto prima, il giocatore che realizzerà Connect 5 terminerà immediatamente il turno guadagnando 5 punti vittoria. I punti potranno essere guadagnati anche mangiando le pedine avversarie che varranno come 1 punto vittoria. Alla fine del/dei round, il giocatore con più punti avrà vinto ( il gioco ben si adatta anche a scenari da torneo ).

Le mosse a disposizione saranno molteplici. Potremo posizionare una pedina dalla nostra riserva e metterla in campo, piazzandola sopra i puntini del tabellone, sia quelli normali sia quelli cerchiati. Potremo spostare le nostre pedine di un movimento e potremo anche mangiare quelle avversarie esattamente come avviene nella dama, anche più di una consecutivamente.

Inoltre, sempre come avviene per la dama, potremo impilare due pedine per crearne una doppia, solamente sui punti neri cerchiati, non quelli normali, la quale potrà essere ovviamente mangiata solamente da una analoga.

Le regole sono veramente semplici e l’unico vincolo risiede nello spostamente, o nel realizzare Connect 5, perché le pedine potranno muoversi lungo il tracciato tra un punto e l’altro, potendo cambiare direzione solamente negli incroci a T. In tutti gli altri casi si dovrà proseguire in avanti.

Conclusioni

Connect 5 è all’apparenza un gioco semplice, complici sicuramente la grafica minimale e le sole pedine dei giocatori come componenti, oltre che a quattro regole in croce.

In realtà, una volta che si inizia a giocare, si intuisce subito la complessità strategica nel cercare non tanto di fare Connect 5, ma soprattutto di impedirlo agli avversari sruttando anche alleanze di comodo.

Durante tutta la partita sarà un continuo “rincorrersi” per il tabellone nel cercare di chiudere la strada a un giocatore, oppure mangiare le pedine di un altro, cercando la propria via di fuga verso il Connect 5.

Dopo diverse partite in tutte le configurazioni possibili di giocatori, possiamo dire con tutta sincerità che il gioco dà il meglio di sè in 5, cioè con il massimo dei partecipanti. In questo caso si avrà una sfida equilibrata, a patto che i giocatori facciano sempre la mossa giusta!

Sì perché anche il minimo errore di valutazione consentirà ai vostri avversari di avere facilmente la meglio su di voi.

Avrete diverse possibilità per giocare Connect 5, il gioco da tavolo ovviamente, ma già è disponibile un’ app scaricabile gratuitamente per tutte le piattaforme, Windows, Mac, Android o iOS, oltre che poterlo giocare anche su Tabletop Simulator.

Per chi avrà già il gioco scatolato, all’interno sarà presente inoltre un codice promozionale che vi darà crediti infiniti per sbloccare tutte le funzioni presenti all’interno dell’ app.

Il gioco indica da 14 anni in sù per una durata di 20 minuti circa. Noi ci abbiamo giocato anche con i nostri figli di 5 e 9 anni e si sono divertiti moltissimo!.

Date una chance a Connect 5 perché non ve ne pentirete!

Un pensiero riguardo “Connect 5, strizzacervelli da tavolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *