Giochi Uniti annuncia Blood Lilium

Circa due decenni fa la vendetta del principe Lusyan di Berenixya scatenò una grande guerra che coinvolse i suoi oppositori, alleatisi sotto il vessillo dei Magrande, cui si unirono i ribelli di Glesya.

La guerra fu a tutto campo, poiché il principe di Berenixya aveva allestito una flotta di navi capaci non solo di solcare i mari, ma anche di volare. Dopo lunghi scontri, Lusyan sconfisse tutti i propri avversari. Tuttavia, egli non riuscì a finire i suoi due più temibili nemici, Letyr di Margrande e Misarys di Glesya, i quali riuscirono a fuggire svanendo nel profondo nord.

Diventato re Lusyan unificò tutti i regni sotto il proprio dominio e governò nel segno della pace, dimenticando ogni dissapore precedente al grande conflitto.

Intanto, Misarys e Letyr naufragarono su una terra lontana e sconosciuta. Lì, grazie alle loro abilità riuscirono ad accedere alla corte di un lontano impero esotico. Non passò molto tempo prima che i due iniziassero a tramare la propria vendetta. Letyr replicò la tecnologia capace di far volare le navi mentre Misarys si preoccupò di radunare un imponente esercito. 

Erano ormai passati molti anni di pace a Ialya, quando all‘orizzonte fu avvistata una temibile flotta. La vendetta di Misarys e Letyr era appena iniziata.


Giochi Uniti annuncia Blood Lilium, un prodotto che incrocia il mondo del fumetto con quel del gioco da tavolo. Un unicum sul mercato che si inserisce nella linea di prodotti Giochi Uniti che da anni cercano di unire queste due realtà, come ad esempio i titoli Deadland e Omegha.

Blood Lilium però si spinge addirittura oltre i suoi predecessori inserendo nella scatola del gioco la Graphic Novel disegnata dal maestro Enzo Troiano e ambientata da Raffaele Simonelli.

Nella terra di Lylia quattro potenze si contendono il trono in una rivincita di quella che fu l’ultima guerra. L’instabilità politica si rivela una sfida per mantenere il potere guadagnato oppure per riconquistare ciò che fu perso.

Lo scontro tra le quattro casate, Madusyan, Misaryan, Glesya e Margrande, ha una genesi che è magnificamente illustrata dal maestro Enzo Troiano nella graphic novel.

Il gioco di Sergio Roncucci sarà invece la vostra occasione per far trionfare uno dei casati.

Fondamentalmente si tratta di un gioco di carte. Lo scopo dei giocatori è costruire un proprio regno dai cocci della guerra. Per fare questo i giocatori devono radunare una corte precisa di personaggi: 1 re, 1 regina, 2 nobili, 1 castellano, 2 guardie e 3 popolani.

In Blood Lilium i mazzi delle quattro casate non sono separati, ma sono disponibili a tutti i giocatori a simboleggiare la grande instabilità politica.

Per radunare la propria corte, il giocatore può pescare carte dalle quattro casate oppure cercare di richiamare i personaggi dalle mani degli altri giocatori.

L’ uscita è prevista per inizio Agosto 2020.


blood lilium meniac news 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *