domenica, Febbraio 25, 2024
GIOCHI DI RUOLONEWS

Harlimonnya è live su Kickstarter

Harlimonnya è un GDR indipendente tutto italiano che nasce da un progetto di tirocinio per una classe seconda di scuola primaria per poi svilupparsi sempre di più fino ad assumere la forma concreta di manuale di gioco.

Harlimonnya è in crowdfunding su Kickstarter a questo LINK.

Ma che cos’è effettivamente Harlimonnya?

Innanzitutto si tratta del nome del mondo originale in cui si ambienta questo GdR, ma non solo; infatti, Harlimonnya è un nuovo universo narrativo che vuole offrire l’opportunità di esplorare un vasto mondo ricco di storia, cultura, sfide e intrighi con ambientazioni e obiettivi sempre nuovi.

La personalizzazione del personaggio è molto ricca e varia; si può infatti scegliere tra 14 razze fantasy, 78 classi, 141 abilità, 14 divinità, 35 tratti di classe e 7 scuole di magia, dando la possibilità di creare personaggi, anche ibridi, con caratteristiche uniche e originali e con una propria storia.

Anche il sistema di combattimento risulta essere fluido e progettato per offrire sfide coinvolgenti sia per i neofiti che per i veterani dei giochi di ruolo, grazie anche al vasto assortimento di equipaggiamenti ed armi messi a disposizione nel manuale.

I giocatori saranno liberi di viaggiare tra i vari regni, ducati, città e colonie entrando in contatto con territori, culture, popoli, bestie magiche e non magiche differenti tra loro; potranno infatti muoversi tra le catene montuose e lande congelate del nord incontrando i Bravjerk, tra le steppe abitate dai Gowan, in mezzo ai boschetti dove dimorano le Fate, nelle isole Nekojima terra dei Nekotoba, fino all’arido deserto di Zazah dove si possono trovare i Khazandés. I più fortunati potranno anche avere l’occasione di incontrare qua e là qualche misterioso Thalaxios emerso dalle profondità marine.

Il tutto è condito da un motto: “Ex Parva Ludum Ad Magnas Res” (trad. Dai piccoli giochi, alle grandi cose).

Il significato è duplice: da un parte l’intento di creare dei momenti memorabili con altre persone, conoscendone di nuove o consolidando e ampliando i rapporti con quelle già conosciute, mentre dall’altra facciamo riferimento all’origine scolastica di questo progetto, dato che la parola Ludum si può interpretare anche come Scuola.

Perciò, se interessati nel sostenere questo progetto, correte su Kickstarter.

Nota: gli artwork riportati nell’articolo non sono definitivi e potranno subire variazioni nel tempo.