Touhou Genso Wanderer Reloaded – JRPG roguelike in brodo di dungeon crawler

Touhou Genso Wanderer Reloaded meniac Touhou Genso Wanderer Reloaded è un gioco che ha del carisma e tutti gli amanti dei JRPG dovrebbero dargli una chance.

 

 

Tanto tempo fa nella regione di Gensokyo

Ed eccomi pronto per parlarvi di Touhou Genso Wanderer Reloaded, titolo sviluppato da Aqua Style e distribuito da Nis America per Playstation 4 e Nintendo Switch.

Touhou Genso Wanderer Reloaded meniacTouhou Genso Wanderer Reloaded è la versione rivista, corretta e ampliata di Touhou Genso Wanderer, titolo rilasciato nel 2015. Premetto che non avevo mai giocato un titolo della serie Touhou prima di questo e pertanto non potrò fare paragoni con la precedente incarnazione ma vi parlerò espressamente di ciò che offre questa versione Reloaded. È comunque doveroso precisare che questo è un tassello di un progetto, il progetto Touhou per l’ appunto, che annovera tra le sua fila shooter a scorrimento e rpg, tutti legati da elementi comuni come luoghi e alcuni sprazzi di eventi.

Pertanto anche Genso Wandered Reload è ambientato nella regione di Gensokyo, una terra dove vivono in armonia sia umani che demoni. Tutto sembra scorrere liscio fino a quando Reimu, protagonista del gioco, scopre che il suo amico Rinnosuke è stato pervaso da una forza maligna maneggiando un’ antica sfera dorata. Rinnosuke, ormai incline al caos e alla malvagità, sta cercando di replicare tutti gli abitanti del villaggio e Reimu, in quanto sciamana e protettrice della barriera di Gensokyo, dovrà cercare di riportarlo in se e soggiogare la minaccia.

Su questo antipasto narrativo, e non adrò oltre con i dettagli onde evitare spoiler vari, inizieremo la nostra avventura.

TGWR è un JRPG a stampo roguelike; un dungeon crawler di nome e di fatto dove elementi classici del genere si fondono allo stile ” anime ” del titolo e ad un modello di gameplay con alcune trovate piuttosto originali.

Sono giapponese

Touhou Genso Wanderer Reloaded meniacGraficamente siamo di fronte ad un gioco che affonda pesantemente le unghie nel mondo Anime. Protagonosti, gregari, NPC e quant’altro sono tutti assurdamente delineati creando un universo di gioco fuori di testa ma allo stesso tempo credibile nel suo insieme.

Il gioco è in 2D con sfondi e asset molto minimali e coloratissimi mentre i personaggi sono tutti disegnati in stile super-deformed. Stesso discorso vale per animazioni e moveset vari dove l’ animazione giapponese la fà da padrona in ogni dove.

A video il gioco non è mai confusionario e le varie opzioni di posizionamento mappa e grandezza dell’ hub permettono di gestire al meglio lo spazio disponibile al terreno di gioco. Di pregio, per un titlo del genere, sono gli effetti di luce e le esplosioni associate a determinati attacchi e combo.

Chi di dungeon ferisce …

Il gameplay di TGWR è classico. Ci muoveremo all’ interno di dungeon su dungeon cercando di non perire, raccogliendo loot e cercando la via per il prossimo livello. In ogni dungeon incontreremo diverse tipologie di mostri, tra le altre cose molto vari tra loro, che non si limiteranno solamente ad aggredirci ma piazzeranno anche trappole piuttosto fastidiose.

Touhou Genso Wanderer Reloaded meniacAvremo comunque la possibilità di avere con noi dei compagni d’ avventura che ci sosterranno durante il nostro cammino. Ogni personaggio secondario avrà delle abilità uniche e potremo gestire le loro azioni impartendo ordini come attacca, stai fermo, esplora oppure seguimi. A questo aggiunge la possibilità di migliorare armi ed equipaggiamento, sia per noi che per i nostri amici, boostare gli oggetti, migliorare i curativi etc etc.

Durante la nostra progressione saliremo di livello. Il level up avverrà sia per i personaggi che per le armi ( una per mano max ) in maniera molto semplice. Basterà infatti mantenere equipaggiate delle armi per farle salire di livello mentre il nostro personaggio migliorerà le sue stats esplorando e combattendo.

Interessante l’ inserimento della barra denominata Tummy che tiene traccia del nostro livello di sazietà. Se questa barra scenderà a zero inizieremo a perdere HP. Sarà quindi fondamentale avere sempre pronte delle scorte di cibo, reperibili anche nei dungeon. Inoltre i personaggi oltre all’ attacco melee avranno a disposizione anche due tipologie di attacchi speciali. Il primo attacco è di tipo magico e potrà essere scatenato utilizzando delle carte speciali mentre la seconda tipologia risiede nell’ utilizzo di punti “P”, punti che collezioneremo sconfiggendo i nemici e che andranno a caricare un’ altra barra chiamata Danmaku dalla quale selezionare quattro tipologie di attacco differente. In sostanza TGWR presenta un modello di combat system in real time profondo e ben ingegnato, non esente da difetti ma ne parleremo più avanti nell ‘articolo.

Presente nel gioco anche il villaggio dove avremo modo di acquisire risorse di ogni genere e boostare le nostre armi e i nostri oggetti ( il boost degli oggetti si potrà fare anche nei dungeon tramite un’ apposita abilità dal nome “Fusion”).

Touhou Genso Wanderer Reloaded meniacAltra scelta interessante è stata quella di inserire la possibilità di muoversi velocemente da una stanza all’ altra del dungeon con la pressione di un tasto; questa features rende meno noiosa l’ esplorazione.

Il modello di gameplay risulta quindi molto tattico nonostante il carattere action del gioco e l’ impulsività e la fretta saranno cattive consigliere. Per uscire vincenti da ogni livello sarà necessario valutare bene ogni mossa perchè anche i nemici più deboli, in determinate circostanze, potrebbero risultare letali. Saper valutare bene in quale situazione spendere le varie abilità “special” sarà fondamentale per avere la meglio. Non parliamo poi dei boss…

E udite udite, ciliegina sulla torta, ogni volta che moriremo torneremo al primo livello del dungeon perdendo tutta l’ esperienza guadagnata. D’ altrone parliamo di un titolo roguelike e questa tipologia di scelta rientra nei canoni del genere.

Sul fronte sonoro TGWR si comporta egregiamente. Musiche, voci ed effetti sono in tono perfetto con il mondo di gioco.

Un pochino più brevi please

Come in ogni prodotto ci sono sempre dei però…

Partiamo dai dialoghi.

Sappiamo tutti che gli RPG, per non parlare dei JRPG, hanno sempre molti dialoghi da leggere o da ascoltare. Ok. Nulla di strano se non fosse che in questo gioco ogni dialogo è estremamente lungo. Anche parlando con il più scrauso degli NPC ci dovremo sorbire righe su righe.

Touhou Genso Wanderer Reloaded meniacNon parliamo poi delle tonnellate di parole che ci verranno vomitate addosso quando faremo la conoscenza di un personaggio la prima volta. Il brutto è che tutti questi dialoghi la maggior parte delle volte descrivono cose assurde o situazioni di poco interesse che non arrichiscono la storia principale e non caratterizzano il personaggio in questione. Quando è troppo è troppo …

Un aspetto del combat system invece che non mi  ha convinto è la prossimità all’ aggressore in caso di attacco ad un menbro del party. Mi spiego: se un nostro compagno viene attaccato e noi non saremo al suo fianco, per raggiungerlo impiegheremo diverso tempo in quanto il nostro PG si muoverà soltanto tra un attacco e l’altro, come si si muovesse di una casella per volta. Questo comportamento in alcune situazioni si tramuta in un disatro totale portando magari alla prematura scomparsa dei nostri amici.

Volendo spendere anche due righe sulla storia posso affermare che siamo di fronte ad un teatrino che regge bene botta ma che non mette in scena chissà quale spettacolo.

Un JPRG molto JRPG

Touhou Genso Wanderer Reloaded meniacUn titolo che non è per tutti, sia chiaro. Se non digerite gli anime e il loro stile esagerato, i dialoghi prolissi, l’ assenza di checkpoint e il morire spesso e male allora state assolutamente alla larga da questo gioco.

Detto ciò posso comunque affermare che Touhou Genso Wanderer Reloaded è un gioco che ha del carisma e tutti gli amanti dei JRPG dovrebbero dargli una chance.

Per chi invece ha già giocato il predecessore posso segnalare che questa versione Reloaded include nuovi dungeon, nuovi item e nuovi npc.

Rivolgendomi invece agli amanti dei dungeon crawler e dei titoli roguelike consiglio di dare uno sguardo a qualche video prima di effettuare l’ acquisto, non tanto per il modello di gameplay che è molto profondo e soddisfacente, ma più che altro per lo stile grafico del gioco che potrebbe non piacere, aspetto marginale ma che alla lunga può infastidire se non lo si sopporta più di tanto.

 

genso wandered reloaded meniac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *