La Guerra della Rosa Nera ( Volume Primo ) – La nostra recensione

… quattro personaggi… quattro entità che per diverse motivazioni cercheranno di raggiungere un obiettivo comune …

Dal tavolo alla carta

Oggi tratteremo un prodotto che si cala nel mondo dei boardgames ma che non è propriamente un gioco da tavolo.

Parliamo del Primo volume de La Guerra della Rosa Nera, romanzo scritto da Marco Olivieri, autore di cui abbiamo già trattato altre opere, ed edito in formato digitale da Myth Press.

La Guerra della Rosa Nera si basa su due apprezzati giochi da tavolo di Ludus Magnus Studio ovvero Black Rose Wars e Nova Aetas e ne estende l’ ambito creando fitte storie intorno a quattro personaggi principali : Rebecca, Nero, Jafar e Tessa.

Ora, che sia ben chiaro, non siamo soliti trattare libri e quindi sarà nostra premura raccontarvi un po’ dell’ opera in modo da riuscire a descrivervi le nostre sensazioni ed emozioni a riguardo, perchè i libri raccontano e i lettori immaginano.

Il romanzo è ambientato in Italia nel 1522 e in questo primo volume verranno approfondite le storie, i legami e gli intrecci dei quattro attori principali, attori che alla prese con la magia e con le proprie motivazioni, si faranno strada verso l’ addestramento per diventare Gran Maestro della Loggia.

Nero è un ragazzo che è sempre stato tenuto lontano dalla magia ma che ben presto scoprirà il suo dono, Rebecca ha cercato di starne lontana per eventi passati poco piacevoli, Jafar ci farà respirare atmosfere orientaleggianti contornate da incantesimi, incamenti e da creature al limite dell’ umana ragione e in ultimo Tessa che cercherà di raggiungere l’ obiettivo al fine di proteggere il proprio clan.

Di più non posso dirvi… non voglio rovinarvi la sorpresa.

Impressioni

La Guerra della Rosa Nera si articola in capitoli che sviscereranno pagina dopo pagina verità, intrighi, tradimenti e legami e spesso facalizzandosi su precisi personaggi principali in modo da caratterizzarne i tratti e le vicende.

Un fantasy molto particolare che sfocia anche in riverberi di stampo horror. L’ ambientazione è di fatto molto affascinante; parliamo di un perido storico turbolento dove l’ ombra della Santa Inquisizione avvolgeva ogni singolo ciotolo di ogni singola città. Povertà, sentimento, persecuzione, oppressione, espansione urbana… tutti temi trattati e puntualizzati che non faranno altro che arricchire l’ esperienza.

Presenti anche diversi cenni storici dell’ Italia del XVI sec. che arricchiscono di non poco il coinvolgimento.

La scrittura è molto buona, nulla è dato al caso. Le vicende dei quattro evolvono in susseguirsi di eventi mai banali e questo porta il lettore al non volersi staccare dal libro rendendolo coinvolgente e credibile.

Adoriamo questi crossover e Marco si rivela essere molto abile nello stendere trame intorno a miniature, dadi e carte – sensazione già provata al tempo con quanto fatto su Fire Team Zero – e che oggi più che mai si conferma essere una certezza.

Importante: non è necessario avere un qualche background ludico per essere assorbiti dal libro. Di certo chi conosce i prodotti di riferimento potrà ricamarci sopra ma non è fondamentale per addentrarsi in questo romanzo in bilico tra religione e incantesimi, tra bene e male, tra occasioni perse e nuovi orizzonti.

Ripeto… quattro personaggi… quattro entità che per diverse motivazioni cercheranno di raggiungere un obiettivo comune…quattro storie che s’ intrecciano e continueranno ad intrecciarsi… perchè è quello che ci attenderà nel secondo Volume, di prossima pubblicazione, e che non vediamo l’ ora di divorare in attesa di un finale che ci lasci con la bocca aperta.

Vi lasciamo anche i link ai quali poter acquistare l’ ebook… fatelo!

Amazon – https://bit.ly/amazon-grnvol1

Kobo – http://bit.ly/kobo-grnvol1

IBS – http://bit.ly/ibs-grnvol1

Play Store – http://bit.ly/play-grnvol1

Mondadori – http://bit.ly/mondadori-grnvol1

Shop Myth Press – http://bit.ly/mythpress-grnvol1


la guerra della rosa nera ebook meniac recensione 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *