Ghosts ‘n Goblins Resurrection – La nostra recensione

Un gioco che riesce a non farti staccare dai Joycon, magnetico e prorompente come solo un titolo di questa caratura sa essere

Bentornato Sir. Arthur

L’ annuncio di un nuovo capitolo a brand Ghosts ‘n Goblins per Nintendo Switch ,ad opera di Capcom, ci ha mandato in brodo di giuggiole. Ghosts ‘n Goblins è uno dei titoli, insieme a Ghouls ‘n Ghost, che più torniamo sovente a giocare.

Giochi crudeli, veri hardcore games che non permettono errori e che portano molti videogiocatori all’ abbandono vista l’ elevata difficoltà, ma non per questo giochi da snobbare in quanto si tratta di veri e propri cult del mondo videoludico.

Ghosts ‘n Goblins Resurrection non sminuisce la fama dei sui predecessori, anzi li fonde perfettamente per creare un titolo dal sapore nuovo ma con tanti iconici momenti estrapolati proprio dai titoli precedenti, creando un mix ben amalgamato e assolutamente pregno di fascino.

ghost n goblins resurrection meniac recensione 4

Mano ai Joycon

La formula è sempre la stessa, c’ Sir. Arthur, c’è il demonio, si salta, si spara, si cerca di non morire…si cerca…

Ambientazione top, non c’è che dire. Personalmente avevo storto un po’ il naso durante il reveal trailer in quanto la nuova veste grafica, che trasporta l’ immaginario all’ interno di una struttura che sembra saltata fuori da un libro pop-up, mi aveva lasciato alquanto dubbioso. Nulla di più sbagliato.

Graficamente il titolo è prorompente, veramente bello da guardare, con animazioni deliziose e sfondi ultra-evocativi.

E le novità?

Come già detto Ghosts ‘n Goblins Resurrection mixa sapientemente le features migliori di Ghosts ‘n Goblins e Ghouls ‘n Ghosts, proponedendo un gameplay che aggiunge al classico approccio Run ‘n Gun anche abilità upgradabili, che si sbloccano raccogliendo delle apposite lucciole magiche spendibili in un albero delle abilità che tornerà in vita pian piano che lo alimenteremo, albero che poi è anche il fulcro della striminzita trama ( non che ci aspettassimo chissà quale LORE, sia chiaro , ndr ).

Ai classici due colpi subiti necessari per morire se ne aggiunge un altro, portando a tre il tutto, grazie ad una nuovissima armatura a piastre di cui è fornito il buon Arthur, oltre a ben 8 armi da poter utilizzare a cui si affiancano magie di varie natura come trasformazioni in masso, lampi, fiamme sacre, mutazioni etc etc.

Potremo anche selezionare i livelli avanzando di stage in stage, cosa molto apprezabile.

Ma le novità più grandi risiedono nei 4 livelli di difficoltà selezionabili e nei punti di respawn disseminati all’ interno dei livelli. Ogni stage vanterà diversi checkpoit in cui “resuscitare” al fine di agevolare l’ avanzata verso lo scontro finale.

Attenzione a non lasciarvi ingannare da questa meccanica… non rende il gioco più facile ma soltanto meno frustrante perchè giocare a livelli di difficoltà più elevati è veramente una bella impresa degna del miglior gamer.

ghost n goblins resurrection meniac recensione 5

Tiriamo le somme

Difetti? Il primo è riferito alla velocità di movimento di Sir. Arthur rispetto a quella dei nemici. Questa lentezza ci rende sempre troppo vulnerabili in quanto schivare i cattivoni molto spesso sarà impossibile.

A questo va aggiunto anche il respawn casuale dei nemici che non seguiranno regole ben precise, cosa che agevolava i vecchi titoli e dove il trial & error era giustificato dalla ripetitività degli schemi. In questo nuovo titolo molto nemici e la loro quantità è casuale e molto molto spesso questo renderà il procedere molto arduo.

Al netto di ciò trovo questo gioco un acquisto obbligatorio in quanto riesce a non essere un remake e nemmeno un reboot e tantomeno un vero e proprio nuovo titolo, ma più che altro un riuscitissimo crossover evolutivo dei fasti del passato, con ingredienti moderni.

Immancabili tutte le iconiche musiche, riorchestrate per l’ occasione in maniera magistrale.

Un gioco che riesce a non farti staccare dai Joycon, magnetico e prorompente come solo un titolo di questa caratura sa essere.

Augh.


ghost n goblins resurrection meniac recensione 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *