Riders Republic – Impressioni della Closed Beta

La beta ha fatto centro e se Ubisoft riuscirà a sistemare qualche problemino ci troveremo di fronte al titolo definitivo del genere

A rotta di collo!

Abbiamo avuto modo di provare la beta di Riders Republic, nuovo titolo di Ubisoft improntato su sport estremi.

Riders Republic è il seguito spirituale di Steep. Quindi in poche parole ci troviamo ad affrontare serie di sfide estreme su terreni e piste altrettanto estreme.

Dopo aver creato il nostro personaggio tramite un editor piuttosto classico verremo subito tuffati nell’ azione e il gioco ci farà toccare con mano le attività principali, introducendoci al sistema di controllo e alle peculiarità base del gameplay.

Fodamentalmente, riassumendo al massimo l’ esperienza di gioco, vestiremo i panni di un rider intento nel portare a termine gare e sfide in diverse discipline quali mountain bike, snowboard, sci e tuta alare, già tuta alare, con lo scopo di diventare il numero 1.

riders republic beta meniac recensione 5

Che la discesa sia con noi

A nostra disposizione c’è un mondo su cui spostarsi alla ricerca di eventi da affrontare che presenteranno diversi gradi di difficoltà. Per poter però prenderne parte e sbloccarli dovremo acquisire stelle che potremo naturalmente guadagnare affrontando gli eventi disponibili.

Le gare saranno piuttosto lineari, con tanto di checkpoint, quindi non aspettatevi libertà assoluta durante queste fasi se non per piccole scorciatoie che potremo affrontare una volta che avremo ben metabolizzato il percorso.

Con le gare si guadagneranno anche soldi e oggetti che potranno essere impiegati per migliorare il nostro equipaggiamento.

La mappa di gioco è molto estesa ma la possibilità di viaggio rapido e l’ utilizzo della motoslitta permettono spostamenti agevoli, liberi e senza troppi intoppi.

Presente la possibilità di passare da terza persona e prima persona con la pressione di un tasto e in ogni caso la sensazione di velocità è sempre ben percepita dal giocatore.

Con pochi tasti sarà possibile accellerare, frenare, scattare ed effettuare trick.

E’ anche possibile impostare l’ opzione di “auto-atterraggio” che assisterà il giocatore durante i trick senza provocare una caduta. Sinceramente non amo molto questa opzione perchè tende a banalizzare il gameplay e può spingere il giocatore a non prendere “possesso” della belva.

Presente naturalmente un comparto multiplayer corposo, vera anima del gioco. Parliamo di lobby di gioco fino a 50 giocatori e una modalità denominata Mass Race che consta di ben 64 players simultanei.

Tirando le beta-somme

Questa Beta ci ha convinto. Riders Republic è un gioco dal puro spirito Arcade che riesce nell’ intento di divertire sia in single player che in multiplayer.

La quantità di eventi provati è considerevole e le varie modalità di gare, con mezzi differenti è sicuramente molto soddisfacente.

Graficamente ( la nostra prova è stata su PS4, ndr ) siamo su buoni livelli, con modelli in pieno stile Ubisoft e scorci veramente belli. Lato OST, se conoscete già il mondo Ubisoft, sapete già che avrete ad accompagnarvi una bella playlist di brani a corredo.

Veniamo ai problemi: c’è da dire che le gare di tipo “triatlon” lasciano un pochino spiazzati in quanto in trigger specifici verremo catapultati da una dispiplina all’ altra senza avvertimento e questo causa qualche indecisione al pad facendo perdere secondi preziosi in gara.

Altro neo sono le collisioni. Spesso un albero non ci causerà danni mentre il successivo si. Le collisioni con gli altri riders spesso non verranno calcolate mentrea altre volte verremo sbattuti a terra anche ad un metro di distanza da un altro rider.

riders republic beta meniac recensione 4

Al netto di ciò, rimanendo in ambito Beta e quindi ottimisticamente tutti questi problemini verrano risolti al lancio, Riders Republic è un gioco stra-godibile.

Il feeling pad alla mano è molto interessante e la varietà proposta all’ interno del mondo di gioco, unita alla mastodontica esperienza multiplayer presente, è di assoluto pregio, sempre considerando l’ anima arcade che pervade l’ esperienza complessiva.

Anche sul tema personalizzazione il lavoro è enorme e si avrà accesso ad una miriade di oggetti, veramente una miriade.

Che dire… per ora la beta ha fatto centro e se Ubisoft riuscirà a sistemare i problemi delle collisioni di cui sopra, ci troveremo di fronte al titolo definitivo del genere.

Ricordiamo che Riders Republic sarà in versione retails dal 28 Ottobre su PC, PS4, Xbox One, PS5 e Xbox Series X | S

Augh.


riders republic beta meniac recensione 2