Discesa nei dungeons

Muovi, attacca, esplora, riposa.

Ho acquistato Descent seconda edizione diverso tempo fa. Da qualche mese ci sono tornato sopra e me lo sto godendo alla grandissima anche grazie all’ app che è stata rilasciata e che permette di rendere il gioco cooperativo, senza DM e molto molto aggressivo.

Descent dimostra di essere uno dei migliori Dungeon Crawler in circolazione, anche se più che un vero e proprio DC lo definirei uno skirmish fantasy con una componente esplorativa. Un american dalle meccaniche rodate e nonostante venga catalogato come un gioco di medio apprendimento io lo trovo piuttosto immediato anche per i neofiti. I materiali sono buoni. Le miniature sono dettagliate e i veri personaggi principali ( 8 nel set base ) hanno caratteristiche differenti che in base al setup iniziale di classe cambiano completamente l’esperienza.

Per me che amo i giochi di ruolo fantasy passare qualche oretta su questo gioco da tavolo è sempre una meraviglia. Mi permette di immedesimarmi. Divento tutt’uno con il mio personaggio. La parte cooperativa poi, se si lascia spazio a tutti senza avere dei dominati alpha che decidono per il resto del party, rende il titolo una goduria.

Regala soddisfazioni. Spesso, nei giorni in cui non si gioca ma tutto è pronto sul tavolo per la prossima avventura, mi ritrovo a gironzolare intorno alla plancia guardando i dettagli, pianificando le mie mosse e immaginando eventuali altri steps da parte di altri giocatori e mostri.

Sono giorni che in testa mi ronza l’idea di acquistare qualche espansione ma prima voglio finire tutta la campagna base narrata dall’ app.

Vi aggiornerò sul mio viaggio. Magari vi racconterò qualche scaramuccia tramite veloci articoli narrativi, e per veloci intendo sintetici e descrittivi.

Che il viaggio nelle tenebre continui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *