Cauldron 2 – La rivincita delle zucche

cauldron 2 meniacUn gioco sicuramente originale per gli anni in cui venne rilasciato

 

Ora tocca alle zucche!

Ed eccomi pronto a parlare di Cauldron 2: The Pupkin Strikes Back, gioco sviluppato e pubblicato da Palace Software nel 1986 su Commodore 64, Amstrad CPC e ZX Spectrum.

cauldron 2 meniacCauldron 2 è naturalmente il seguito di Cauldron, titolo che ci metteva nei panni di una strega intenta nel preparare un incantesimo per distruggere il capo delle zucche.

Ecco, in Cauldron 2 vestiremo invece i panni di una zucca intenta a vendicarsi di quanto fatto dalla strega. Non fa una piega vero ?

Il gioco è ambientato all’ interno del castello della strega e sarà nostro compito stavolta cercare di creare una pozione in grado di battere una volta per tutte la strega. Ma per fare ciò avremo bisogno di una ciocca di capelli della megera. Questo è il preambolo che farà da sfondo al gioco.

Saltellando s’ impara

Cauldron 2 è fondamentalmente un platform dinamico dove dovremo saltellare all’ interno di ben 128 stanze alla ricerca di 6 oggetti necessari alla nostra avanzata. Perchè saltellare ? Ve lo spiego subito: il sistema di controllo della zucca è molto particolare e sarà necessario un pò di tempo per prenderci confidenza.

cauldron 2 meniacLa nostra beneamata rimbalza di continuo. Noi possiamo gestire la direzione e l’ intensità del salto ma non potremo modificare la traiettoria una volta direzionato il balzo.

Detto così sembra tutto piuttosto semplice ma dobbiamo fare i conti con i nemici che popolano ogni stanza e anche tutti gli elementi d’ arredo e architettonici che andranno a formare ostacoli da dover superare con precisione. Ci saranno leve da spingere per azionare ascensori e porte da sbloccare per accedere a nuove zone.

I nemici poi saranno piuttosto vari e dai diversi comportamenti tra cui il ” confondere ” la zucca modificandone i controlli. Altri nemici invece ci faranno perdere immediatamente una delle sei vite a disposizione ( vi sembreranno molte ma non è così, ndr ) mentre altri si limiteranno a sottrarre punti vita conteggiati come percentuale di magia.

Pertanto sarà fondamentale ritrovare i 6 oggetti prima menzionati in quanto ci permetteranno di acquisire abilità permanenti molto utili in diversi contesti come aprire porte, difenderci da determinati nemici e dalle magie della strega.

Sparse per le varie schermate di gioco ci saranno anche delle scintille magiche che una volta acquisite ci permetteranno di lanciare magie di attacco.

cauldron 2 meniacIl level design è eccezionale e l’ ho sempre trovato veramente ben contestualizzato. Le stanze ricreano alla perfezione l’ architettura di un castello, con tanto di guglie, balconi e antri di ogni tipo ( Il castello ricorda molto quello del logo della Palace Software, ndr ).

L’ esplorazione avviene sia in orizzontale che in verticale su schermate fisse.

Perciò una delle principali difficoltà consiste nel dosare bene i salti tra una schermata e l’ altra in modo da evitare spiacevoli collisioni o disastrose cadute verso il basso.

Vien da se che memorizzare bene i vari ambienti risulterà fondamentale.

Ho sempre trovato molto interessante il respawn casuale ad ogni nuova partita. Questo rende molto dinamica l’ esplorazione abbassando di molto il fattore noia dopo l’ ennesimo game over.

Hardcore fino all’ ultimo seme

Graficamente abbiamo di fronte un titolo piuttosto scarno ma di sicuro impatto e fascino. Trovo le animazioni piacevoli e anche il design dei nemici, che poi sono molteplici tenendo conto delle capacità dei sistemi di riferimento, è ben realizzato. A livello sonoro invece siamo veramente ai minimi termini.

cauldron 2 meniacHo avuto il piacere, con enorme contorno di frustrazione, di giocare e rigiocare la versione per C64.

Cauldron 2 è un gioco difficilissimo e portarlo a termine richiede tanti tentativi e una buona dose di fortuna, oltre che una memoria di ferro.

Non nascondo che senza l’ ausilio di vite e magia infinita non sarei mai riuscito a terminarlo, e sottolineo mai.

Un gioco sicuramente originale per gli anni in cui venne rilasciato e che a suo modo ha scritto una paginetta importante per quanto riguarda i giochi platform dalla forte componente esplorativa.

A questo link trovate una mappa dettagliatissima delle varie stanze, nemici e posizionamento degli oggetti.

Tremate, tremate… le zucche son tornate!

cauldron 2 meniac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *