SNK 40th Anniversary Collection – SNK come non l’avete mai conosciuta!

SNK logoQui si parla di una vera e propria memoria storica, un viaggio nel tempo non solo a livello puramente ludico, ma e soprattutto, a livello evolutivo del gioco in quanto tale.

Un museo per veri retrogamers!

Quando si parla di SNK, inevitabilmente ci ritornano in mente quei pomeriggi passati in sala giochi davanti ai cabinati di Metal Slug, The King Of Fighters, Fatal Fury oppure Art Of Fighting, giusto per citarne alcuni.

Ma soprattutto, viene ricordata per il sistema NEO GEO, che per l’epoca fu una vera rivoluzione per quanto riguarda i sistemi da sala giochi.

Ne uscì poi anche una console casalinga potentissima rispetto alle rivali dell’epoca, ma proprio per questo dai costi elevatissimi, sia per hardware che software.

Ed è proprio per i picchiaduro in stile Street Fighter (invece cavallo di battaglia di Capcom, da sempre sua antagonista, ndr), che si ricorda principalmente la SNK Corporation, azienda videoludica Giapponese, fondata nel lontano 1978 da Eikichi Kawasaki.

Ma la SNK non è stata solamente giochi di lotta, oggi vi parleremo infatti del periodo forse meno conosciuto della loro produzione videoludica ma non per questo meno interessante, e lo faremo attraverso questa SNK 40th Anniversary Collection, edita da NIS America, che ne ripercorre i lavori pubblicati durante tutti gli anni 80.

Parco giochi

Come già anticipato, si parla di titoli usciti negli anni ‘80, per cui molti di questi hanno un gameplay per cui il tempo è stato veramente impietoso, mentre altri, ad esempio la serie Ikari Warriors, Arthena oppure Prisoners Of War, ancora hanno da dire la loro.

SNK 40th è stato pubblicato con un quantitativo di 14 titoli, a cui se ne sono aggiunti altri 11 tramite un update gratuito a dicembre.

I giochi proposti spaziano per genere e tipologia. Avremo a disposizione rpg in pieno stile nipponico, shot’em up a scorrimento sia verticale che orizzontale, beat’em up, giochi sportivi e altro ancora.

Naturalmente non è la prima raccolta di questo genere per SNK. Già a suo tempo su PSP, PS2 e Wii, uscì una raccolta di titoli denominata SNK Arcade Classics Vol. 1, contenente sicuramente le sue produzioni di maggior successo.

Successivamente, ma solamente in giappone, uscì SNK Arcade Classics Vol. 0, contenente molti dei titoli presenti in questa 40th Anniversary Collection.

Memoria Storica

Naturalmente è difficile dare un giudizio a questa raccolta. Se ci dovessimo basare solamente sull’aspetto puramente videoludico, ci sarebbero sicuramente delle riserve a riguardo, considerando soprattutto che i titoli proposti sono sicuramente sconosciuti ai più, per lo meno qui in occidente se paragonati a quelli del periodo NEO GEO.

In realtà il lavoro svolto da Digital Eclipse risulta essere encomiabile per come è stato confezionato e presentato il tutto. Non si tratta infatti, di una semplice riproposizione di vecchi titoli per i nostalgici del caso, così come avvenuto ad esempio per tutte le vecchie e gloriose console uscite in questi ultimi tempi in salsa “mini”.

Qui si parla di una vera e propria memoria storica, un viaggio nel tempo non solo a livello puramente ludico, ma e soprattutto, a livello evolutivo del gioco in quanto tale. Un museo per veri retrogamers!

Le possibilità offerteci dal SNK 40th sono molteplici. Potremo per ogni gioco, scegliere ad esempio quale visualizzazione utilizzare, se quella originale, estesa o intera, oppure se applicare o meno i filtri tv o monitor. Potremo personalizzare inoltre anche i vari controller, la difficoltà, il numero di vite e molto altro ancora. Insomma la personalizzazione è totale.

Per alcuni giochi invece, ci è data la possibilità di giocare sia nella versione arcade che in quella per console.

Questa è davvero una cosa interessante perché all’epoca (stiamo parlando degli anni tra il 79 e il ‘90), le differenze tra i giochi da bar, come venivano chiamati allora, e quelli per console casalinghe erano veramente abissali. Questo sia in termini di gameplay, di grafica nonché di sonoro.

Avremo quindi la possibilità di toccare con mano le differenze tra le due versioni, di renderci conto con quali compromessi tecnici, gli sviluppatori e programmatori all’epoca dovevano confrontarsi, cercando sempre (o quasi) di mantenere il più possibile intatto il feeling originale della controparte da sala giochi.

Infine, avrete la possibilità anche di visitare un vero e proprio museo virtuale, dove troverete tantissime informazioni sulla collezione completa SNK dei primi anni, sui manuali di gioco, sulle pubblicità dell’epoca.

Oltre a tutto questo, ciliegina sulla torta, potrete ascoltare anche le varie colonne sonore presenti in ciascun titolo, addirittura per ogni sezione del gioco.

Per quanto riguarda la giocabilità generale, la Switch risulta essere perfetta per questo tipo di operazioni. Grazie naturalmente alla sua portabilità, potrete giocare dove, quando e con chi vorrete in qualsiasi momento…premesso che siate dei veri appassionati di retrogaming!

SNK 40th anniversary collectio meniac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *