Spelunker HD Deluxe – La nostra recensione

Non siamo di fronte ad un capolavoro ma di certo potrà piacere a chi sta cercando una sfida simil rogue-like con tanto tanto mood anni ’80

Speleologi anni 80 a noi!

Vi ricordate Spelunker, il platform di esplorazione sotterranea che vide i suoi natali nel 1983 su Atari 8bit per poi essere convertito su C64, MSX e Arcade ?

Bene, oggi vi parliamo della sua ultima incarnazione, Spelunker HD Deluxe, che vede il ritorno dei nostri intrepidi speleologi mentre si cimenteranno nuovamente con i pericoli delle profondità di una caverna sempre pronta a intralciare la loro discesa alla ricerca di tesori.

Questa versione Deluxe riprende i canoni dettati del predecessore su PS3, con un bel po’ di modalità di gioco e naturalmente una veste grafica in High Definition.

Se non avete mai giocato l’ originale sappiate che il gameplay non cambia, se non per l’ aggiunta di un comparto multiplayer sia locale che online.

Si scende sempre più in profondità, raccogliendo oggetti, vaporizzando fantasmi, saltando serpenti e pericoli vari e stando ben attenti ad ogni salto o bordo che sia.

Un gioco che era, ed è ancora oggi, molto difficile, a tratti svervante e frustrante ma al tempo stesso godibile e sfidante.

Deluxe si, ma sempre dal sapore classico.

Senza andare fin troppo oltre sul gameplay vorrei soffermarmi più che altro sull’ opera di ININ Games/Tozai Games che riesce a riportare in auge, anche se negli anni ci sono stati diversi adattamenti del titolo, un classico.

Le modalità di gioco disponibili aumentano non di poco la longevità, in particolare la modalità Endless-Cave-Neo che in pieno stile rogue-like andrà a creare un’ infinita discesa sempre più difficile ed insidiosa, anche per i più esperti.

Il poter giocare in compagnia è divertente, lo ammetto ma la vera essenza del titolo rimane sempre ancorata alla modalità Avventura classica.

Inoltre ho faticato moltissimo nel trovare altri compagni di avventura tramite matchmaking e ciò fa desistere dal tornare a desiderare una compagine online.

Spelunker Hd Deluxe Meniac recensione 2

La possibilità di poter switchare tra grafica HD e 8bit è assolutamnte gradita e permette di assaporare fino in fondo il lavoro svolto sulla resa dei vari stage e sulle musiche del gioco.

Peccato che i movimenti a volte risulteranno goffi e anche poco responsivi, cosa che non si presta molto in questa tipologia di titoli e che vi porterà a preferire la grafica retro a quella moderna in quanto visivamente meno complessa e a tratti più intellegibile.

Avviso a tutti i gamer di “nuova data”: in Spelunker HD Deluxe si muore anche soltanto scendendo male da una scala ed ogni songolo salto nel vuoto, anche il più ingenuo, vi porterà via una delle preziose vite in vostro possesso.

Al netto di ciò il gioco girà benone. Non siamo di fronte ad un capolavoro ma di certo potrà piacere a chi sta cercando una sfida simil rogue-like con tanto tanto mood anni 80.

Augh.