Portable X, un mondo in versione handled… e non solo

Nel mondo delle console dedite al retrogaming trovo che la Portable X sia un ottimo prodotto che offre buone prestazioni e un nutrito parco giochi con i quali passare svariate ore di puro e sano divertimento a suon di pixel e sprite vari.

Retrogaming da passeggio e da salotto

Oggi parliamo di Portable X, console handled disegnata e realizzata da Mouse e tutta made in Italy.

Portable X è una console che vi permetterà di avere sempre con voi un mondo di retrogames. Il sistema, basato su Raspberry PI Zero e Retropie, offre una marea di giochi preinstallati, circa 8000 ( 7568 per la precisione ).

I sistemi emulati sono molteplici ovvero Arcade ( MAME ), SNES, NES, Gameboy, Gameboy Color, Gameboy Advance, Sega Megadrive, Sega Master System, Dos, Atari 2600, Sega Game Gear, NeoGeo, PS1 e alcuni ports.

La selezione dei giochi, oltre che vasta, è veramente ben oculata. Ritroverete la maggior parte delle glorie dei sistemi sopra elencati e diverse chicche da non sottovalutare come Might and Magic, Dragon Ball Z: Hyper Dimension,  Bruce Lee-Dragon e Mega Man X4. Tenete conto che di molti giochi saranno presenti diverse versioni come EU, JAP, US e World.

I giochi girano fluidi e l’ esperienza finale è molto soddisfacente.

Ma senza soffermarsi troppo sul parco titoli, che comunque non è da sottovalutare sia chiaro, la cosa che più mi ha colpito è la qualità del prodotto.

portable x meniac recensione 1

Rock ‘n Rope in HD

Console handled, certo, ma che vi permette di giocare in HD sul vostro televisore. Ma andiamo nel dettaglio:

Portable X ha una schermo da 3.2” che risulta più che adeguato nella sua essenza portatile. La dimensione della console è contenuta e quindi risulta facilmente trasportabile. Inoltre è leggera ma allo stesso tempo robusta. I tasti, con disposizione SNES style, sono anche loro robusti e ben saldi.

La console gode inoltre di diversi input e output molto molto comodi e che ne aumentano di non poco il valore complessivo. Parlo di due porte micro-usb ( tre per la verità ma una è dedicata all’alimentazione ) alle quali attaccare controller esterni e un presa mini-hdmi tramite la quale collegare la console al vostro televisore, godendo così di una qualità video eccezionale e con un impatto visivo eccellente.

Presente anche un input jack per cuffie oltre che ad un comodo pulsante di reset per uscire dai giochi e tornare al menù di selezione. Concludono il tutto due speaker di qualità media, con tanto di rotella per regolare il volume in pieno stile gameboy, che permettono di godere delle fantastiche chiptunes che solo il retrogaming sa regalarci.

Lo chassis poi è favoloso. Il gioco di trasparenza con tanto di alcuni contatti visibili rende la console un piacere per gli occhi, piacere arricchito da piccoli inserimenti retro come gli invaders nell’ angolo in basso a sinistra. Altro inserto che merita menzione è il piccolo schermo LCD che in ogni momento ci ricorderà quale sistema stiamo emulando e mostrerà il livello di carica della batteria. Per dirla in breve è una console prettamente cyberpunk!

La batteria, al litio, dura svariate ore. Difficile quantificare quanto di media, naturalmente a seconda di quali titoli stiamo giocando la durata varierà, ma da quanto provato finora abbiamo passato un’ intera giornata, giocando diverse ore, senza mettere la Portable X in carica. Presente anche una modalità di risparmio energetico che in caso di stand-by abbasserà la luminosità dello schermo.

Anche la dispersione del calore risulta ben implementata e durante un’ utilizzo intensivo la console risulterà “tiepida ” al tatto e mai eccessivamente calda.

portable x meniac recensione 1

Questione di feeling e di feels

Il feeling in mano è buono. I pulsanti sono alla giusta distanza e pertanto comodi. Non ho mai riscontrato alcun tipo di input lag. Forse forse la croce direzionale risulta essere un pochino rigida, anche se responsiva, rigidità che si farà sentire soprattutto quando ci troveremo alle prese con titoli che necessitano di un approccio arcade rapido.

È possibile salvare i propri progressi grazie a delle semplici combinazioni di tasti.

Nel mondo delle console dedite al retrogaming trovo che la Portable X sia un ottimo prodotto che offre buone prestazioni e un nutrito parco giochi con i quali passare svariate ore di puro e sano divertimento a suon di pixel e sprite vari. L’ ottimo fattore estetico la rende poi un oggettino da collezione che potrete sfoggiare fieri in ogni occasione consona al caso.

Consiglio assolutamente l’ acquisto di controller USB e di un cavo mini-hdmi->hdmi in quanto l’ esperienza così sarà definitiva permettendovi di gettarvi a capofitto in partite a due giocatori dall’ esito memorabile. Come consigliato dal produttore, e scritto anche nel manuale d’ istruzioni, per collegare due controller è opportuno utilizzare un hub usb.

Per ulteriori info vi rimandiamo alla pagina del prodotto ( QUI ) , dalla quale è possibile acquistare la Portable X ed eventualmente anche controller, hub usb e cavo hdmi in bundle. La lista dei giochi completa è invece disponibile a questo LINK.

Concludo segnalando la disponibilità e professionalità del produttore in quanto ha sempre risposto celermente e puntualmente ad ogni nostra domanda. Supporto ottimo.

Detto ciò torno a ruolare in 2D su Cadash …

Augh.

Totale giochi per categoria:

Atari 2600 : 488
Gameboy : 565
Gameboy Advance : 513
Gameboy Color : 534
Mame '32 : 2216
Neo Geo : 117
NES : 741
Playstation 1 : 4
PORTS : 6
Sega Game Gear : 243
Sega Master System : 328
Sega Megadrive : 871
Super Nintendo : 942

portable x meniac recensione 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *